Guida al giardino pensile

Il giardino pensile è un’area vegetale che non ha diretto contatto con il suolo naturale. 

I giardini pensili sono in genere costruiti per esigenze dove non è possibile la costruzione di un comune giardino a terra. 

Un giardino pensile viene infatti realizzato al disopra di una soletta di cemento , piana o inclinata, sopraelevata rispetto al livello del terreno.

Perché realizzare un giardino pensile?

Vantaggi ecologici:

  • Purificano e migliorano l’aria nelle città e aree urbanizzate ( un giardino pensile formato da manto erboso di 100mq riesce a dare ossigeno ad una famiglia di 5 componenti)
  • filtrano le polveri sottili e le micro-particelle nell’aria inquinata e smog
  • migliorano il micro-clima all’interno delle strutture
  • ottimizzazione dei consumi di energia per rinfrescare e riscaldare gli ambienti interni
  • riducono l’inquinamento sonoro: il substrato assorbe le basse frequenze e le piante
  • assorbono quelle alte
  • riduzione effetto isola di calore

I vantaggi funzionali:

  • proteggono le coperture dalle precipitazioni e dal vento, dai raggi solari diretti
  • abbassano le temperature delle facciate con conseguente riduzione del calore all’interno
  • promuovono il benessere psico-fisico


I vantaggi economici:

  • proteggono le coperture e le facciate dagli agenti atmosferici riducendo o eliminando i futuri costi di rifacimento
  • abbassano le temperature delle facciate con conseguente riduzione del calore all’interno quindi un notevole risparmio nella bolletta elettrica
  • l’orto verticale o la parete verde può contenere piante aromatiche facilmente coltivabili anche in cucina o sul balcone
  • arredamento domestico originale e facile da realizzare, anche con materiale di recupero o riciclato